"Doc 2", il finale choc: Alba stroncata da un batterio multiresistente

“Doc 2”, il finale choc: Alba stroncata da un batterio multiresistente

Daniela Vitello

“Doc 2”, il finale choc: Alba stroncata da un batterio multiresistente

| 18/03/2022
“Doc 2”, il finale choc: Alba stroncata da un batterio multiresistente

5' DI LETTURA

La seconda stagione di “Doc – Nelle tue mani” chiude col botto. Ieri sera, sintonizzati su RaiUno per l’ottava e ultima puntata del medical drama più amato dagli italiani, c’erano 6.526.000 spettatori pari al 30,6% di share. Gli sceneggiatori, Francesco Arlanch e Viola Rispoli, hanno fatto fuori due personaggi cardine della serie.

Il cast di ‘Doc – Nelle tue mani 2’

Un batterio multiresistente mette in ginocchio l’ospedale

Il primo, il dottor Lorenzo Lazzarini (Gianmarco Saurino), è stato stroncato dal Covid dopo aver chiesto a Carolina di cedere la sua bombola d’ossigeno alla sua compagna di stanza che rischiava di morire. Ieri sera stata la volta di Alba Patrizi (Silvia Mazzieri) che ha perso la lotta contro un batterio multiresistente che ha contagiato anche il suo amato Riccardo (Pierpaolo Spollon) che per tutta la stagione ha preferito il lavoro a lei.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Pierpaolo Spollon nei panni di Riccardo

Riccardo si salva, Alba no

Chiusi in reparto in una quarantena forzata, i medici dell’Ambrosiano fanno di tutto per salvare i due colleghi in fin di vita. Andrea Fanti (Luca Argentero) decide di rischiare e di ricorrere a dei farmaci non più in uso. Giulia Giordano (Matilde Gioli) sceglie di fidarsi di lui. Riccardo risponde bene alle cure mentre Alba ha delle complicazioni. Per strapparla alla morte occorre un trapianto di fegato. Ma l’organo non si trova.

Luca Argentero interpreta il dottor Andrea Fanti (Foto da video)

L’addio della dottoressa ai colleghi

“Non dovremmo arrivare a morire per questo lavoro. I virus, i batteri, mutano ma un medico no. Un vero medico rimane sempre lo stesso”, dice la bella dottoressa a Doc.  Giulia la esorta a non arrendersi ma Alba non ce la fa. L’ultimo saluto è straziante. “Resterei con voi ancora a vita se potessi. Grazie ragazzi per questi anni insieme. Io non ho avuto fratelli. Però ho avuto voi”, sussurra prima di spirare lasciando Riccardo nella disperazione.

LEGGI ANCHE: Alba di “Doc – Nelle tue mani” è incinta: il papà del bebè è un famoso attore

Silvia Mazzieri è Alba Patrizi (Foto da video)

Giulia: “La morte di pochi è il prezzo della vita di molti”

Giulia assolve Doc per la morte del compagno: “Ora so come è stato con Lorenzo. Tu e lui volevate dare una possibilità a tutti. Io uguale. Una possibilità a tutti, anche a quei 26 che per la statistica dovevano morire. Ha funzionato. Molti Covid gravi sono guariti e nessuno di quei 26 è morto di Klebsiella ma c’era un prezzo. Avrei voluto pagarlo io ma l’ha pagato Lorenzo. E l’ha pagato Alba. Sì…potevamo fare diversamente. Sarebbe stato giusto? Io dico di no. La morte di pochi è il prezzo della vita di molti. Noi medici lo dobbiamo accettare”.

Matilde Gioli è Giulia Giordano

La confessione di Carolina: “Ho staccato io la bombola a Lorenzo”

“Sono stata io! Ho staccato io la bombola a Lorenzo – confessa Carolina – Forse non avrei dovuto ascoltarlo. Forse sarei dovuta stare più attenta. Non lo so. So solo che quando sono entrata lui non stava respirando più. Avrei voluto essere morta io al suo posto. Scusa Giulia, mi dispiace. Vi prometto che finito questo isolamento me ne vado e non mi vedrete più”. “Sai cosa ti direbbe Lorenzo? ‘Sei troppo carina per lasciarti fuggire in un altro ospedale’. Basta tormentarti, abbiamo bisogno di te dottoressa Fanti”, dice Giulia abbracciando la figlia di Doc.

LEGGI ANCHE: “Doc 2”, svelato il giallo della morte di Lorenzo: dietro il suo ultimo sorriso tutto l’orrore della pandemia

Pierpaolo Spollon è Riccardo

Agnese e Cecilia smascherano Caruso

Il perfido Caruso viene inchiodato da Agnese e Cecilia. Le due scoprono che la multinazionale da lui favorita ha ritardato la consegna delle bombole di ossigeno per speculare sul prezzo. “E’ a causa di questi ritardi che i medici di questo reparto si sono ritrovati a dover dividere poche bombole fra molti malati”, svela Cecilia. “Se non fosse stato per lei, per i suoi complici e le vostre tangenti, forse il dottor Lazzarini sarebbe ancora vivo”, le fa eco Agnese.

Sara Lazzaro nei panni di Agnese

“Bravi! Che eroi! Ma ditemi, eroi, voi lo sapete quanto costa un ospedale? Una tac? Un camice? Non esiste merce più costosa della salute e sono quelli come me che vi trovano i soldi per fare gli eroi. Quelli come me! Voi non siete niente senza di noi. Niente!”, urla Caruso prima di essere portato via dalla polizia. “La prossima volta che avrà bisogno di un ospedale si auguri che la persona che è al suo posto sia stata meno avida di lei”, aggiunge Doc.

GUARDA LA PUNTATA (VIDEO)

Luca Argentero interpreta il dottor Andrea Fanti (Foto da video)

Il matrimonio di Gabriel ed Elisa

La seconda stagione di “Doc – Nelle tue mani” si chiude con i medici del Policlinico Ambrosiano riuniti per un lieto evento: il matrimonio di Gabriel ed Elisa. Andrea Fanti, che è tornato ad essere primario dopo aver provato la sua innocenza, alza il calice per fare un brindisi.

Una scena di ‘Doc – Nelle tue mani 2’

Il discorso di Doc: “La morte è una vita mutata”

“Non ho mai studiato tanto come negli ultimi mesi – dice – Ho scoperto una cosa: i virus arrivano, colpiscono duro e noi li sconfiggiamo. Sempre. Sembrano una catena di tragedie senza senso e invece non è così perché quei virus ogni volta hanno modificato il nostro Dna, ci hanno fatto evolvere. Anche il cervello ha imparato ad immagazzinare i ricordi grazie a una di queste mutazioni. I virus ci fanno soffrire anche in modo atroce ma non è mai un dolore senza senso perché ci hanno reso quello che siamo. Io davanti a me vedo persone meravigliose. Quindi non importa cosa ci porterà il futuro perché la vita è fatta di mutazioni. La morte è una vita mutata. L’unica cosa certa è che non dobbiamo avere paura”.

Copyright © 2022

livesicilia.it

P.I. 05808650823