Roberta Bruzzone svela perchè non ha figli. Poi dice: "Saprei occultare un cadavere"

Roberta Bruzzone svela perchè non ha figli. Poi dice: “Saprei occultare un cadavere”

Daniela Vitello

Roberta Bruzzone svela perchè non ha figli. Poi dice: “Saprei occultare un cadavere”

| 12/03/2022
Roberta Bruzzone svela perchè non ha figli. Poi dice: “Saprei occultare un cadavere”

6' DI LETTURA

Roberta Bruzzone, criminologa e psicologa forense diventata nel tempo anche un personaggio televisivo, si racconta durante la quarta puntata di “Belve”. “Che belva mi sento? La tigre è il mio animale guida, ce l’ho anche tatuata bella grande sulla spalla sinistra”, esordisce. Da bambina, si scopre, faceva l’autopsia alle bambole: “Le esploravo, non c’era nulla di macabro. Le smontavo. Da adulta poi, per la mia professione, ho assistito a una vera autopsia. Assistere all’esame di una salma non mi impressiona. Non mi ha impressionato neanche la prima volta”.

Roberta Bruzzone (Foto da video)

“Ho portato in tribunale la mia stalker”

“Mordo ogni volta che serve – confessa – Non abbaio perché non serve. E’ inutile lamentarsi, quando c’è da rispondere bisogna farlo nelle sedi giuste, in maniera corretta e ferma. L’ultimo morso che ho dato? Sono finalmente riuscita a portare in tribunale una persona che mi ha perseguitato a lungo, a breve inizierà il processo. Abbiamo scoperto che questa persona gestisce un gruppo di stalker ossessionati da me. E’ una donna. Tra le cose che più mi hanno dato fastidio, l’invenzione che io abbia tradito mio marito e anche le minacce”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

LEGGI ANCHE: “Barbie di plastica”, “Truffatrice”: Roberta Bruzzone denuncia ex amica per stalking

Francesca Fagnani (Foto da video)

“Non ho mai usato la mia avvenenza fisica”

“Non mi piace comandare – svela – sono una persona che non ha problemi a prendere decisioni, anche complesse. Esamino lo scenario e poi decido. L’ultima parola, però, deve essere la mia. Questo sì. Credo di essere più amata che odiata. Sicuramente sono anche odiata ma non tutti hanno buon gusto. Credo di essere anche invidiata perché sono una persona solida. Non ho mai fatto sconti a nessuno e ho costruito tutto questo da sola. Credo che questo abbia scatenato delle comprensibili invidie, per un fatto sia caratteriale che estetico. L’unione di queste caratteristiche in un solo essere umano probabilmente danno molto fastidio. Io non ho usato la mia avvenenza fisica. Ce l’ho, me la riconosco, mi piaccio, non ho difficoltà ad ammetterlo ma non l’ho usata come avrei potuto. Ho puntato sulle curve che ho qua dentro (indica il cervello, ndr.)”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Roberta Bruzzone (Foto da video)

“Saprei commettere un omicidio e occultare un cadavere”

“Onestamente trovo che ci sia parecchia gente su questo pianeta di cui potremmo fare a meno senza grossi problemi – prosegue – Un mio abbaglio clamoroso? Dovrei pensarci, su due piedi non mi viene. La persona più spietata che ho incontrato? Sabrina Misseri. Credo che accusare un padre come il suo, fragile e totalmente devoto a lei, che sarebbe stato disposto a sacrificare la sua vita per lei, è una delle cose più spietate che io abbia visto in vita mia”. “Un pregio? Non ho mai progettato un omicidio ma saprei compierlo – fa sapere – Non è così difficile. Dopo 20 anni che faccio questo lavoro è chiaro che un’idea di come fare un delitto e commetterlo bene senza farlo sembrare un delitto ce l‘ho. Credo che cercherei di commettere un omicidio che non sembri un omicidio. Sarei anche molto brava ad occultare un cadavere”.

Roberta Bruzzone e Francesca Fagnani (Foto da video)

“Gli altri criminologi? Li ignoro. Io mi sono fatta da sola”

“Un difetto? Sono vendicativa – aggiunge – Magari conosco il perdono ma non lo pratico molto. Il mio non è un personaggio, sono proprio così. Che rapporto ho con gli altri colleghi criminologi? Nessuno. Io faccio il mio lavoro e non ho bisogno di confrontarmi con loro. Basicamente li ignoro. Io mi sono fatta strada da sola, non ho portato borse a nessuno e non devo niente a nessuno. Non ho timori reverenziali e questo non mi rende molto amabile. L’odio furente nei miei confronti è nato quando ho cominciato a frequentare ‘Porta a Porta’”. “Alla tv al momento non rinuncerei – dice – Mi hanno proposto il ‘Grande Fratello’ e ‘L’Isola dei Famosi’. Ha idea di quello che succederebbe all’Isola se andassi giù di zuccheri. In meno di una settimana finirebbero i concorrenti. A parte gli scherzi, non sarebbe una cosa adatta a me. La cifra più alta che mi hanno offerto? Mezzo milione”.

Roberta Bruzzone (Foto da video)

“Una donna mi ha proposto un’esperienza sadomaso”

“Un gossip su di me che mi ha divertita? Quando dicevano che andavo nei locali per le lesbiche – ricorda – Preciso che sono drammaticamente etero e non mi interessa quel tipo di esperienza. Posso confessarti che ricevo molte proposte sessuali da donne. Una mi ha invitato al Carnevale di Venezia e voleva fare un’esperienza sadomaso con me. Non mi sposta niente essere considerata un’icona gay. Mi fa piacere che le persone mi apprezzino, che siano gay o etero. Quello che fa la gente quando si tira giù le mutande mi interessa molto poco”.

Francesca Fagnani (Foto da video)

“Io e mio marito siamo fatti l’uno per l’altra”

Roberta Bruzzone è sposata con Massimo, un funzionario di polizia conosciuto ad una grigliata. “Cosa mi ha colpito di lui? Mi piaceva molto fisicamente, mi è piaciuto immediatamente – rivela – Fisicamente era proprio il tipo d’uomo che piace a me. Io mi ero separata e questo amico comune era interessato a me. Il mio futuro marito doveva andare in Afghanistan, dovevo andarci pure io e quest’amico pensò che potesse essere utile a entrambi conoscerci. Da lì non ci siamo più lasciati. Siamo un monolite, siamo veramente fatti l’uno per l’altra”.

Roberta Bruzzone con il marito Massimo Marino (Foto Instagram)

“Ecco perchè non ho voluto dei figli”

Nel finale, la famosa criminologa fa una confessione molto intima: “Non ho figli perché non desidero averne. Per il tipo di vissuto che ho io sarei stata una pessima madre, ho sempre avuto questa convinzione. Troppo protettiva, troppo ingombrante, troppo esigente.  L’idea di avere questo tipo di pesantezza sulla vita di qualcun altro…Il desiderio profondo non l’ho mai provato, parliamoci chiaro”.

“Tutto quello che nella vita ho voluto fare l’ho fatto – spiega – Ho sempre vissuto all’altezza dei miei desideri e delle mie aspettative. E’ stata una mia scelta, non me la sono sentita. Primo perché il tipo di vita che faccio mi piace troppo, quindi sicuramente c’è una quota parte di egoismo. Secondo perché non era un desiderio così profondo. Terzo perché probabilmente non sarei neanche stata una buona madre”.

GUARDA L’INTERVISTA COMPLETA (VIDEO)

Roberta Bruzzone con il marito Massimo Marino (Foto Instagram)

“Non esiste un erede di Roberta Bruzzone”

“Non esiste un erede di Roberta Bruzzone – conclude – Non lo dico per cattiveria ma non credo che sia ancora nato. Una volta che me ne andrò io, dovrete riempire questo vuoto in altro modo”.

Copyright © 2022

livesicilia.it

P.I. 05808650823