Tony Sperandeo: "Dopo 21 anni a Roma sto pensando di tornare a Palermo"

Tony Sperandeo: “Dopo 21 anni a Roma sto pensando di tornare a Palermo”

Daniela Vitello

Tony Sperandeo: “Dopo 21 anni a Roma sto pensando di tornare a Palermo”

| 22/01/2022
Tony Sperandeo: “Dopo 21 anni a Roma sto pensando di tornare a Palermo”

L’attore è tra i protagonisti di “Incastrati”

  • Il cordone ombelicale con la sua città non si è mai spezzato
  • Lì vive l’anziana madre: “Ha 96 anni, mi riconosce ed è la mia vita”
  • Due mesi fa, Sperandeo è diventato nonno per la prima volta

Tra i protagonisti di “Incastrati”, la serie di successo firmata da Ficarra e Picone e trasmessa su Netflix c’è anche lui. Tony Sperandeo, 68 anni, palermitano doc, ha interpretato oltre 100 ruoli (la maggior parte da “cattivo”) nella sua lunga carriera conquistando nel 2001 un David di Donatello per aver impersonato il boss Tano Badalamenti nel film “I cento passi” di Marco Tullio Giordana.

Tony Sperandeo con la compagna Barbara Bacci (Foto Facebook)

“La gente si ricorda solo i miei ruoli da cattivo”

“La mia faccia mi ha dato una mano in questo lavoro – ammette in un’intervista a “Tv Sorrisi e Canzoni” – Ma poi ci vuole la voglia, la passione, la determinazione. Una volta Fiorello mi ha invitato in radio nella sua trasmissione e parlavamo proprio di questo: io ho fatto quattro volte il prete, tante volte il poliziotto ma la gente si ricorda solo i miei ruoli da cattivo. Forse è la faccia: sono un brutto che piace, un po’ come Jean-Paul Belmondo”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Tony Sperandeo (Foto Facebook)

In “Incastrati” è un mafioso un po’ comico

In “Incastrati” Sperandeo presta il volto al boss Tonino Macaluso detto “Cosa inutile”, un mafioso che all’interno della cosca è considerato “l’ultima ruota del carro”. Ancora una volta l’attore palermitano ha bucato lo schermo impressionando i telespettatori.

Tony Sperandeo con la compagna Barbara Bacci (Foto Facebook)

“Se entro in un negozio a Palermo mi chiamano Cosa inutile”

“Da quando la serie è tra i titoli più visti di Netflix è un continuo – spiega – se entro in un negozio a Palermo mi chiamano ‘Cosa inutileee’, ma con affetto e rispetto. La prima reazione istintiva è quella di rispondere con una ‘boffa’ (uno schiaffo, ndr.). Ma poi ci rido su”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Tony Sperandeo (Foto Facebook)

“Sto pensando di tornare a Palermo”

Nonostante viva a Roma da 21 anni, Sperandeo non ha mai spezzato il cordone ombelicale che lo lega alla sua città. “Sto pensando di tornare a Palermo – confessa – Ci sono appena stato per andare a trovare mia madre, che ha 96 anni e mezzo. Per l’età che ha: è lucida, mi riconosce. E come è golosa! Io le porto ‘a quarume’ e ‘u mussu’ (interiora e muso di vitello, ndr.) e se li mangia di gusto. Mamma è la vita mia. Ricordo con quanta cura mi stirava il grembiulino per andare a scuola…”.

“Ci penso spesso da quando sono diventato nonno: il 26 novembre 2021 è nato Samuele, il bimbo di mia figlia Priscilla. Mi piacerebbe se mio nipote potesse avere un piccolo ruolo in un film, chissà. Ma l’importante è che abbia un ruolo da buono nella vita”. Il suo posto del cuore a Palermo? “Monte Pellegrino, dove c’è il santuario di Santa Rosalia, a cui sono devoto”, replica.

LEGGI ANCHE: Tony Sperandeo, dopo il dramma della moglie ricomincia con Barbara: “Ho avuto una brutta disgrazia”

Tony Sperandeo con la compagna Barbara Bacci (Foto Instagram)

Legato ad un’attrice conosciuta sul set

Tony Sperandeo è legato sentimentalmente all’attrice Barbara Bacci conosciuta sul set del film “Il ragazzo della Giudecca”. “Io in teoria ero fidanzata. Per tutte le riprese ci siamo studiati, fissati – svelò lei in un’intervista a “Diva e Donna” – L’ultimo giorno, poco prima che partissi, lui è venuto nel camper dove ero io, e tac! Mi ha dato un bacio ‘a stampo’, labbra a labbra, e se ne è andato. Per un mesetto tra di noi, che eravamo lontani, ci sono stati solo messaggi, qualche parola. Poi sono tornata, siamo partiti insieme per un progetto teatrale in Calabria, era la primavera del 2015, ed è stata la nostra luna di miele. Non ci siamo più lasciati”.

Copyright © 2022

livesicilia.it

P.I. 05808650823