Il nobile siciliano denuncia la fidanzata bielorussa, poi fa dietrofront e chiede scusa

Il nobile siciliano denuncia la fidanzata bielorussa, poi fa dietrofront e chiede scusa

Daniela Vitello

Il nobile siciliano denuncia la fidanzata bielorussa, poi fa dietrofront e chiede scusa

| 11/01/2022
Il nobile siciliano denuncia la fidanzata bielorussa, poi fa dietrofront e chiede scusa

L’affaire si complica e approda in tv

  • La “soap” sbarca a “La Vita in Diretta”
  • I due si sono denunciati a vicenda…
  • …ma hanno trascorso il Capodanno insieme

Ieri “La Vita in Diretta” si è occupata di un caso controverso: la storia d’amore tra Giacomo Bonanno di Linguaglossa, membro di una nobile casata siciliana, e la modella bielorussa Tanya Yashenko.

“Lui è un principe di 52 anni, consulente di viaggi esclusivi. Lei un’attraente modella molto più giovane di lui – ha ricostruito il programma di RaiUno – I due si conoscono circa due anni fa, nasce una relazione che nel tempo si trasforma però in una vera e propria soap opera. L’avvenente modella dopo qualche mese di frequentazione denuncia l’uomo per molestie e stalking. Si rivolge ad una psicoterapeuta che avrebbe dovuto certificarne lo stato di ansia e di prostrazione procuratole dalle continue pressioni del principe. Ma in poco tempo la stessa psicoterapeuta si rende conto che c’è qualcosa che non va. La vera vittima non sembra essere tanto la giovane donna ma il principe stesso. Gli atti persecutori ci sono stati e sono confermati dallo stesso uomo ma sarebbero stati determinati dal comportamento della modella e dall’estrema fragilità del principe già psicologicamente provato dalla fine del suo matrimonio e dall’abbandono dei suoi due figli”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Tanya Yashenko e Giacomo Bonanno di Linguaglossa (Foto da video)

Il dietrofront del nobile: dopo la denuncia, le scuse

La vicenda è ricca di colpi di scena: “Lo scorso mese, l’uomo denuncia la ragazza per circonvenzione di incapace. Nel frattempo, la modella sarebbe riuscita ad ottenere da lui una lussuosa macchina, costosi viaggi per lei e per i suoi familiari, gioielli tra cui un anello del valore di oltre 100mila euro ed un’ingente caparra usata per l’acquisto di un b&b a piazza di Spagna, a Roma. Nelle scorse ore, il secondo colpo di scena. L’uomo fa marcia indietro e chiede pubblicamente scusa alla donna per quelle che considera ora delle false dichiarazioni. Lo fa attraverso le sue pagine social dove posta anche delle foto che li ritraggono insieme festeggiare serenamente l’ultimo giorno dell’anno. Sotto il post, i commenti attoniti di tanti loro conoscenti che si chiedono come sia possibile che i due si frequentino ancora dopo tutto quello che è successo e a dispetto delle denunce attraverso le quali si sono reciprocamente accusati.

Da una parte lui, il principe, accusato di molestie e stalking. Dall’altro lei, la giovane e avvenente modella, accusata di circonvenzione di incapace. Due procedimenti diversi in cui risultano rispettivamente accusati e accusatori. Un vero e proprio giallo dal finale imprevedibile”.

“Lei non vive più qui, è tornata nel suo paese – ha fatto sapere Alberto Matano – I due non vogliono parlare, ovviamente li abbiamo cercati”.

Il post di scuse di Giacomo Bonanno di Linguaglossa (Foto Facebook)

La psicoterapeuta: “E’ una relazione malata”

A parlare, invece, è stata la psicoterapeuta: “La loro è una relazione malata. Il principe mi ha mostrato i messaggi di Tanya. Non posso entrare nel merito per questioni di privacy, ma il senso è: che cosa hai combinato? Perché il principe ha chiesto scusa alla ragazza? Immagino che abbia scritto quelle cose perché sollecitato dalla signorina a rinnegare tutto quello che lui ha scritto e quello che probabilmente ha denunciato. Lui probabilmente vuole trovare un po’ di quiete nel suo innamoramento delirante”.

Alberto Matano (Foto da video)

L’avvocato di Giacomo Bonanno: “E’ distrutto psicologicamente”

Anche Armando Fergola, avvocato di Giacomo Bonanno di Linguaglossa, ha rotto il silenzio: “Il principe al momento è molto provato, forse più provato di quando l’ho conosciuto. Chiaramente questa storia lo ha distrutto psicologicamente”. Ai microfoni de “La Vita in Diretta”, il legale bolla gli ultimi accadimenti come “una conferma del suo stato di fragilità ma soprattutto di come viene manipolato da questa signorina”.

GUARDA IL SERVIZIO (VIDEO)

Giacomo Bonanno di Linguaglossa e Tanya Yashenko (Foto da video)

“Giacomo Bonanno di Linguaglossa non è un principe”

L’ultimo colpo di scena di una vicenda già di per sé intricata arriva dalle pagine di “Dagospia”. Il sito di Roberto D’Agostino pubblica una lettera ricevuta dal legale di Giuseppe Bonanno di Linguaglossa. “La presente in nome e per conto del Principe Giuseppe Bonanno di Linguaglossa per richiederVi di voler cortesemente ed urgentemente rettificare gli articoli da Voi pubblicati in merito alla vicenda del sig. Giacomo Bonanno di Linguaglossa – recita la missiva – Mi corre l’obbligo di segnalarVi che, alla data odierna, il 17° Principe di Linguaglossa, Barone del Maeggio e Della Delia è solo ed esclusivamente Don Giuseppe Bonanno, nato a Roma nel 1940, Cavaliere di Gran Croce di One e Dev. SMOM, Ambasciatore di rango SMOM, Cavaliere del Reale ed Illustre Ordine di San Gennaro i cui figli sono Donna Elena (sposata a Vienna nel 2011 con Alexander zu Schwarzenberg) e Don Michele Bonanno di Linguaglossa. (come potrete verificare accedendo al seguente link https://it.wikipedia.org/wiki/Bonanno_(famiglia_siciliana)).

Il sig. Giacomo Bonanno, facente parte di un ramo cadetto di detta famiglia, non è quindi, il Principe di Linguaglossa né, tantomeno, può fregiarsi di detto titolo. Alla luce di quanto testé esposto, quindi, rimango in attesa di vostra cortese ed urgente rettifica, certi che comprenderete il gravo danno all’immagine provocato al mio assistito da detta vicenda. Cordiali saluti”.

Copyright © 2022

livesicilia.it

P.I. 05808650823