Convulsioni e difficoltà nel parlare, corre in ospedale e i medici fanno una scoperta choc

Convulsioni e difficoltà nel parlare, corre in ospedale e i medici fanno una scoperta choc

Daniela Vitello

Convulsioni e difficoltà nel parlare, corre in ospedale e i medici fanno una scoperta choc

| 17/11/2021
Convulsioni e difficoltà nel parlare, corre in ospedale e i medici fanno una scoperta choc

Il caso riportato da una rivista scientifica

  • Il paziente aveva un verme nel cervello
  • Ad accertarlo, alcune approfondite indagini
  • Ecco come si contrae l’infezione parassitaria

Immaginate di svegliarvi nel cuore di notte e di trovare vostro marito (fino a quel momento in perfetta salute) riverso a terra, in preda alle convulsioni e incapace di esprimersi in modo comprensibile. E’ quanto accaduto alla moglie di un 38enne diventato un caso di studio poi pubblicato sul “New England Journal of Medicine”. L’uomo, tra le altre cose visibilmente disorientato, è giunto in ospedale in condizioni davvero preoccupanti.

Il paziente aveva un verme nel cervello

Dopo approfonditi accertamenti tra cui scansioni cerebrali e analisi del sangue, i medici del Massachusetts General Hospital sono arrivati ad una conclusione scioccante. Il paziente è risultato affetto da un’infezione parassitaria provocata dalla tenia del maiale (Taenia solium) e che si sviluppa dopo aver mangiato carne poco cotta o in condizioni contraddistinte da una scarsa igiene. Il 38enne, emigrato da una zona rurale del Guatemala dove la malattia correlata alla tenia è endemica, aveva un verme nel cervello.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Come si propagano le larve

Una volta ingerite, le uova di questo pericoloso parassita si schiudono in larve che si propagano attraverso il sangue raggiungendo i muscoli o il cervello. Tra i primi sintomi di questa infezione si annoverano disturbi di digestione e perdita di peso. In Asia e America Centrale, dove i parassiti sono più comuni, la metà dei casi di epilessia sono riconducibili all’infezione da tenia nel cervello.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823