Caos "Ballando"! Mietta minaccia querele e la Lucarelli sbotta: "Doveva starsene a casa"

Caos “Ballando”! Mietta minaccia querele e la Lucarelli sbotta: “Doveva starsene a casa”

Daniela Vitello

Caos “Ballando”! Mietta minaccia querele e la Lucarelli sbotta: “Doveva starsene a casa”

| 25/10/2021
Caos “Ballando”! Mietta minaccia querele e la Lucarelli sbotta: “Doveva starsene a casa”

La cantante non è vaccinata e ha preso il Covid

  • Il Codacons difende la concorrente: “Vergognosa gogna mediatica”
  • Sgarbi contro Selvaggia Lucarelli e la “caccia all’untore”
  • La giurata: “Il Covid non è un trottolino molto amoroso”

Non accenna a placarsi la polemica nata a seguito della notizia della positività al coronavirus di Mietta, nel cast dell’edizione in corso di “Ballando con le stelle”. Sabato scorso, durante la seconda puntata dello show di RaiUno, la giurata ha chiesto alla concorrente collegata dall’hotel dove si trova confinata se fosse vaccinata. La cantante ha dribblato la domanda (LEGGI QUI) e da quel momento è stata additata come no vax. Ieri durante “Domenica In” Guillermo Mariotto ha svelato che Mietta non si è vaccinata per problemi di salute. “Mi ha autorizzato lei a dire ciò”, ha spiegato a Mara Venier.

Selvaggia Lucarelli e Guillermo Mariotto (Foto Instagram)

Il Codacons contro Selvaggia Lucarelli

Nel frattempo, il Codacons è sceso in campo in difesa della concorrente di “Ballando con le stelle” che al momento non è stata eliminata ed è ancora in gara con il suo insegnante Maykel Fonts. “Selvaggia Lucarelli, nelle sue storie di Instagram, mette in dubbio la buona fede di Mietta senza avere alcuna prova a sostegno delle sue tesi – ha commentato l’associazione che tutela i consumatori – Una polemica che di fatto ha scatenato una vergognosa gogna mediatica ai danni della cantante anche perché, nelle storie in questione, si lascia intendere che le spiegazioni dell’artista rese pubbliche nel corso di ‘Domenica In’ non siano veritiere. Lo riteniamo gravissimo, e ci auguriamo che Mietta si tuteli nelle sedi opportune”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Mietta e Maykel Fonts (Foto Instagram)

Confonde i non vaccinati con gli estremisti”

“In balia della sua crociata contro i No-vax, la Lucarelli, le cui battaglie abbiamo spesso condiviso e appoggiato, confonde i non vaccinati con gli estremisti contro il vaccino – ha concluso il Codacons – mettendo tutti sullo stesso livello. Ma così facendo commette una scorrettezza morale enorme, perché fa passare il messaggio che chiunque non si vaccini sia un untore che mette a rischio la salute pubblica”. Senza considerare “che ci sono persone come Mietta che non possono vaccinarsi per motivi di salute, e che in ogni caso per accedere ad ogni fase della trasmissione di Rai1 i concorrenti sono sottoposti a controlli rigidissimi da parte della Rai proprio allo scopo di garantire la sicurezza di tutti i partecipanti e dello staff. Controlli che hanno permesso di accertare immediatamente la positività dell’artista”.

Milly Carlucci e Paolo Belli (Foto da video)

La posizione della Rai

L’Adnkronos fa sapere, citando fonti di RaiUno, che Mietta “era stata scritturata in agosto per il programma, ma senza che l’azienda fosse a conoscenza del suo stato vaccinale. Secondo quanto si apprende, le procedure anti Covid nell’ambito del programma state tutte rispettate nei minimi dettagli, a partire dall’ingresso negli studi Rai (in cui non è possibile l’accesso senza green pass), fino ai tamponi eseguiti regolarmente su tutti, anche sui vaccinati. Questo ha reso possibile il tracciamento immediato della situazione sanitaria della concorrente, che è stata sospesa momentaneamente dalla gara”.

Selvaggia Lucarelli: “Il programma e la Rai sono inattaccabili”

A quel punto, Selvaggia Lucarelli è tornata sull’argomento con una serie di Instagram Stories. “E’ stato possibile conoscere la positività di Mietta perché i controlli da parte di ‘Ballando con le stelle’ e della Rai sono serratissimi – ha esordito – Io ho due vaccini, ho il green pass, nonostante questo devo esibire ogni sabato un tampone effettuato al massimo 48 ore prima. In più mi viene misurata la temperatura, firmo un’autocertificazione in cui dichiaro di stare bene. Quindi da questo punto di vista, vi posso garantire, il programma e la Rai sono inattaccabili”.

“Ho fatto solo una domanda, nessuna violazione della privacy”

“Il Codacons ha riportato una nota manipolando completamente la realtà – ha proseguito – Io non ho affatto insistito nel sapere se Maykel Fonts e Mietta fossero vaccinati. Ho solo chiesto se fossero vaccinati. Maykel ha risposto di sì, Mietta ha detto ‘non rispondo’ e nessuno ha più posto la domanda o insistito. Non c’è stata alcuna violazione della privacy, c’è stata una domanda….credo legittima”.

Selvaggia Lucarelli (Foto da video)

“Per realizzare il programma ci vuole quasi un anno”

“La questione non riguarda il pruriginoso, il pettegolezzo o il voler andare a sfruculiare nella vita degli altri – ha spiegato la giornalista – ‘Ballando con le stelle’ è un programma molto complesso. Si lavora per quasi un anno per realizzarlo. La positività di uno di noi può provocare tantissimi problemi, sia da un punto di vista lavorativo che della salute. Lavorativo perché la catena è molto complessa e delicata, una persona che si ammala può contagiare tantissime altre persone e comunque ne lascia a casa inevitabilmente qualcuna. Sono andati a casa il truccatore, il parrucchiere, Maykel non ha potuto ballare. Vengono coinvolte tante persone che dopo un anno così difficile hanno voglia di lavorare”.

Mietta (Foto Instagram)

“Il cast dei concorrenti è quasi tutto vaccinato”

“Naturalmente, può provocare grossi problemi anche a livello di salute – ha aggiunto – Una persona che si ammala, con i sintomi o senza, può far ammalare altre persone. Quest’anno, nel cast, abbiamo persone ultraottantenni, persone che non sono state bene, persone che non stanno ancora bene. Io posso garantire che il cast è quasi tutto vaccinato. Posso garantire che la giuria è tutta vaccinata, il cast dei ballerini professionisti è tutto vaccinato, il cast dei concorrenti è quasi tutto vaccinato. Roberta Bruzzone e Alberto Matano sono vaccinati. Siamo tutti molto attenti a tutelare la nostra salute e quella degli altri”.

Selvaggia Lucarelli (Foto da video)

“Mariotto fa l’ambasciatore della salute altrui”

“Molti concorrenti firmano i contratti molti mesi prima, quindi è complesso perché non è che puoi andare a scrivere ‘se non ti vaccini, il contratto non è più valido’ – ha rilevato la Lucarelli – Immagino che ci si affidi molto anche al buon senso dei concorrenti. Mietta oggi ha fatto sapere tramite Mariotto, che ora fa l’ambasciatore della salute altrui, che lei non ha fatto il vaccino per vaghi problemi di salute che comunque non le impediscono di partecipare a un programma molto impegnativo dal punto di vista sia fisico che psicologico. Sostanzialmente, è un tema di responsabilità personale. ‘Ballando’ è un programma molto corale e di grande contatto fisico. Se una persona non si vaccina perché è ideologicamente contraria al vaccino oppure perché ha problemi e non può come sembra nel caso di Mietta, dal mio punto di vista deve stare a casa”.

“Il Covid non è un trottolino molto amoroso”

“Se io non fossi vaccinata, non farei un programma del genere, non esporrei altre persone a un rischio. Il Covid non è un trottolino molto amoroso, è un trottolino molto infido che gira e può colpire chiunque in maniera del tutto imprevedibile. Se non vogliamo e non possiamo proteggere noi stessi, abbiamo sempre il dovere di proteggere gli altri”, ha concluso Selvaggia.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Mietta e Maykel Fonts (Foto Instagram)

Mietta: “Trovo vergognoso dovermi giustificare”

Alla fine, anche Mietta ha rotto il silenzio via social e ha minacciato querele. “Provo grande dispiacere per non aver potuto partecipare alla puntata di ieri sera di Ballando con le Stelle a causa della positività al Covid che mi è stata riscontrata – ha fatto sapere – ancora più dispiacere per l’attacco a cui sono stata sottoposta e che mi costringe a chiarire alcune cose che dovevano rimanere nella mia sfera privata. lo non sono contraria al vaccino, ma non l’ho ancora effettuato per motivi di salute che riguardano esclusivamente me. Quando ci saranno le condizioni non avrò problemi a farlo, ma al momento non posso. Trovo vergognoso dovermi giustificare ed essere costretta a mettere in piazza una situazione così privata per la quale non mi ero ancora confrontata con chi intendevo confrontarmi. Proprio per questo ieri sera sono rimasta spiazzata, perché non volevo condividere il mio privato in diretta”.

Milly Carlucci (Foto da video)

“Agirò in ogni sede a tutela della mia privacy e della mia dignità”

“In queste settimane ho lavorato regolarmente effettuando una serie di tamponi che mi hanno garantito il rilascio del green pass – ha spiegato – unica vera discriminante per poter lavorare. La legge prevede obbligo di green pass, non di vaccinazione. Ne approfitto per ringraziare Milly Carlucci e tutta la famiglia di Ballando con le Stelle per la solidarietà ricevuta e non vedo l’ora di tornare in pista per tornare a divertirmi col mio amico Maykel Fonts. Resta inteso che agirò in ogni sede a tutela della mia privacy e della mia dignità e che mi aspetto delle scuse da chi mi ha messo inopinatamente alla gogna”.

Selvaggia Lucarelli con Evangelion (Foto Instagram)

Le precisazioni di Selvaggia Lucarelli

Sentendosi tirata in causa nella chiosa del post, Selvaggia Lucarelli ha voluto chiarire alcuni punti. “1. Apprendiamo che Mietta avrebbe un problema di salute che le impedisce di vaccinarsi e che lo farà una volta guarita – ha scritto – Conservo alcuni dubbi ma accetto questa spiegazione. Sempre per corretta informazione però va specificato che i casi di malattie non croniche che precludono la possibilità di vaccinarsi sono molte poche.

2. Ora che sappiamo che Mietta ha problemi di salute, sono ancora più stupita che partecipi a un programma del genere senza il vaccino, che protegge non solo gli altri ma anche se stessa.

3. Nessuno ha violato la sua privacy. L’unica ad aver diffuso dati personali e sensibili circa la sua situazione è lei. Le domande sono domande a cui (come nel suo caso) si può decidere di non rispondere. Non è la mia domanda netta e cristallina ad aver generato contrarietà ma la sua risposta ambigua.

4. Per quel che mi riguarda non lavoro a contatto con persone non vaccinate, dire che la tutela della MIA salute non mi riguardi e che fare domande sui vaccini sia illegittimo, è un punto di vista per me inaccettabile.

5. Minacciare azioni legali per una domanda è una reazione piuttosto scomposta ma nel caso si rivolgesse a me sarò pronta a difendermi dal reato contestato, il famoso REATO DI DOMANDA.

6. Per la cronaca, la signora Mietta scrive che non ha detto subito la verità sul tema salute perché ‘non mi ero confrontata con chi dovevo confrontarmi’. Ieri a ‘Domenica In’ un opinionista che si spacciava per ben informato ha riferito invece che non lo ha detto in diretta ‘perché i genitori non condividevano LA SUA SCELTA. Delle due, l’una. Nel frattempo, le auguriamo di guarire presto.

P.s. Mariotto ha affermato: ‘mi ha autorizzato a dire che non può vaccinarsi finché non ha concluso accertamenti’. Per la cronaca, la sua fascia di età è la mia (anzi, lei ha qualche anno in più). Io a luglio avevo già doppio vaccino. Lunghi questi accertamenti, spero finiscano presto”.

Mietta e Maykel Fonts (Foto Instagram)

Sgarbi contro la “caccia all’untore”

Tra quanti si sono scagliati duramente contro Selvaggia Lucarelli nelle scorse ore, figura anche Vittorio Sgarbi. “Trovo davvero inaccettabile che Selvaggia Lucarelli debba chiedere a Mietta (che si è contagiata) se fosse vaccinata o meno, atteso che anche i vaccinati si contagiano – ha dichiarato il critico d’arte – Forse che saperlo cambia qualcosa? Vogliamo costringere le persone a rendere pubbliche le proprie condizioni di salute, eventuali malattie? Questa pandemia ha trasformato molte persone in ‘poliziotti sanitari’. Il Paese che evoca la Lucarelli con la sua caccia all’untore è la Corea del Nord”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823