Eleonora Pedron: "Mio padre è morto accanto a me, mi aveva accompagnato ai casting di Veline"

Eleonora Pedron: “Mio padre è morto accanto a me, mi aveva accompagnato ai casting di Veline”

Daniela Vitello

Eleonora Pedron: “Mio padre è morto accanto a me, mi aveva accompagnato ai casting di Veline”

| 13/10/2021
Eleonora Pedron: “Mio padre è morto accanto a me, mi aveva accompagnato ai casting di Veline”

Due gravi lutti hanno segnato la vita dell’ex Miss Italia

  • A 9 anni ha perso la sorella Nives in un incidente stradale in cui è sopravvissuta la madre
  • Nel 2002, al rientro dalle selezioni di Veline, con il padre resta coinvolta in un tragico incidente
  • Lei resta ferita, il padre entra in coma e non si sveglia più

Eleonora Pedron è l’esempio vivente di come la vita possa essere meravigliosa e tremenda al tempo stesso. L’ex Miss Italia, fresca di autobiografia, ha alle spalle un passato dolorosissimo segnato da due gravi lutti. Quando la Pedron ha nove anni, la madre e la sorella Nives rimangono vittime di un incidente d’auto. Nives, che ha 15 anni, perde la vita ed Eleonora si ritrova sola. I suoi genitori mettono al mondo Nicola, il fratellino che è uno spiraglio di luce per una famiglia devastata dal lutto.

Eleonora Pedron (Foto Instagram)

Il sogno di diventare una velina

Nel frattempo la Pedron cresce, è la bimba più bella del paese e la nonna preme per farla partecipare a “Miss Italia”. A 17 anni arriva tra le prime venti. A 20 anni il concorso la riconvoca ma lei rifiuta e decide di fare il provino per “Striscia La Notizia” perchè sogna di fare la velina. A maggio del 2002 il padre la accompagna a Milano per i casting. Al ritorno da Cologno Monzese, sulla strada di casa, restano coinvolti in un tragico incidente.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

I genitori di Eleonora Pedron (Foto Instagram)

La morte del padre mentre rientravano dai casting

Papà Adriano entra in coma e non si sveglia più. Eleonora, seduta al suo fianco, rimane ferita. Si rompe il bacino e la spalla sinistra e riporta anche un trauma cranico che ancora oggi le provoca dei vuoti di memoria. Una volta ripresa, per amore del padre, si iscrive di nuovo a “Miss Italia” e a settembre del 2002 conquista scettro e corona.

Eleonora Pedron (Foto Instagram)

Eleonora porta sempre con sé una felpa del genitore

In un’intervista al “Corriere della Sera” in cui definisce “un viaggio psicologico” il suo libro dal titolo “L’ho fatto per te” in uscita in libreria il 13 ottobre, ingoiando le lacrime con cui convive da anni, Eleonora Pedron ammette di portare sempre con sé una maglia arancione del padre con su scritto “Miami”. L’ex reginetta di bellezza se ne impossessò quando la madre decise di dar via gli abiti appartenuti al marito. “Io lo leggo ‘mi ami — confida — Ogni tanto l’annuso, anche se il suo odore non c’è più, ma io lo sento lo stesso”.

Fabio Troiano e Eleonora Pedron (Foto Instagram)

“Provo rabbia a non poter pranzare tutti insieme la domenica”

La Pedron non si porta dietro alcun senso di colpa per quanto accaduto. “Doveva andare così – dice – Mio padre era molto orgoglioso di me e so che quel viaggio è stato una cosa bella per lui e, nonostante tutto, anche per me. Se provo rabbia? Forse un po’. Non quanto mia madre. Ho accettato, trattenendo le cose dentro. L’ho fatto da quando ero piccola: non avevo chiesto io di crescere così in fretta. Forse provo rabbia a non poter pranzare tutti insieme la domenica. Provo rabbia al pensiero che i miei figli non abbiano potuto conoscere un nonno e una zia così speciali. Ma con la rabbia non si vive. Quando sono nati Inés e Leon (avuti dall’ex compagno Max Biaggi, ndr.) ho avuto un messaggio chiaro dalla vita: loro mi hanno dato ancora più forza”.

Eleonora Pedron (Foto Instagram)

“Un giorno, rivedrò mio padre e mia sorella”

Ad aiutarla è stata la fede: “Senza, non riuscirei a dare un senso a quello che è successo. Per forza devo avere fede e credere in Dio. So che un giorno qualcosa di bello accadrà e cancellerà tutto il resto: rivedrò mio padre e mia sorella e potremo di nuovo stare insieme. Anche adesso so che loro sono vicini a me”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Eleonora Pedron e Fabio Troiano (Foto Instagram)

“Ecco perchè sono rimasta a vivere a Montecarlo”

L’ex Miss Italia spiega perché è rimasta a vivere a Montecarlo anche dopo la separazione da Max Biaggi: “Miss Italia per me è stata una fuga: per un anno sono stata in giro con gli impegni di lavoro e questo mi ha molto sollevata, perché non riuscivo più a stare a Borgoricco dopo quello che era successo. Quando ho conosciuto Max lui viveva già a Monaco e per me in quel momento qualsiasi posto andava bene, purché non fosse il mio paese. Poi quando ci siamo lasciati ho preferito dare a Inés e Leon un po’ di stabilità almeno in quello, senza fargli cambiare scuola o amici: loro sono nati a Montecarlo. Con il padre ho un buon rapporto ed è importante, ma non posso dire che i bambini non abbiano sofferto: io ricordo tutto quello che è successo in casa dopo la morte di Nives, e avevo 9 anni”.

Eleonora Pedron (Foto Instagram)

“Forse quando sono diventata mamma, non ero abbastanza matura”

“Se potessi tornare indietro e cambiare qualcosa, forse darei più spazio a me stessa – aggiunge – Fin da piccola ho desiderato diventare mamma. E ho voluto avere due figli vicinissimi, a poco più di un anno l’uno dall’altra, senza nessuno che mi aiutasse per scelta. Ho lasciato il lavoro per occuparmi di loro, Max era sempre via. Forse non ero matura abbastanza. È stato troppo per me”.

Eleonora Pedron e Fabio Troiano (Foto Instagram)

“L’amore? Mi sembra sempre che mi manchi qualcosa”

Infine, Eleonora Pedron parla del legame con il suo attuale compagno, l’attore Fabio Troiano: “Se ci sposeremo? Ah, saperlo… Non lo so. Mi sembra sempre che mi manchi qualcosa. A volte mi dico che sono io sbagliata, sempre alla ricerca di qualcosa in più rispetto a quello che ho. Qualcosa che in fondo è già dentro di me”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823