Disastro Zuckerberg! Il crash di Facebook, Instagram e Whatsapp visto da Twitter

Disastro Zuckerberg! Il crash di Facebook, Instagram e Whatsapp visto da Twitter

Daniela Vitello

Disastro Zuckerberg! Il crash di Facebook, Instagram e Whatsapp visto da Twitter

| 04/10/2021
Disastro Zuckerberg! Il crash di Facebook, Instagram e Whatsapp visto da Twitter

Panico e ironia sul social concorrente

  • La domanda più ricorrente è: e ora che si fa?
  • I social-dipendenti in crisi
  • E’ così difficile reinventarsi una vita fuori dall’universo virtuale?

“Facebook, Instagram e Whatsapp non funzionano”. L’incubo dei social-dipendenti si palesa in quello che sembra un pomeriggio come tutti gli altri. Il crash dei social di Mark Zuckerberg dura più del solito. Non minuti, ma ore. Interminabili e inesorabili.

Un tempo troppo lungo per chi trascorre buona parte della propria giornata a smanettare su Facebook, Instagram e Whatsapp. Reinventarsi una vita al di fuori dell’universo social è tutto fuorchè facile e scontato.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Ne sanno qualcosa quelli che, quale ultima chance per non cadere nella depressione più totale, non hanno trovato niente di meglio da fare che fare capolino su Twitter, l’unico social su cui Zuckerberg non ha ancora messo le mani e che Zuckerberg è costretto ad usare per ammettere che “ci sono dei problemi”.

Gli hashtag #facebookdown, #instagramdown e #whatsappdown schizzano subito in alto tra i trending topics e per leggere tutti i tweet servirebbero scorte infinite di popcorn.

Ecco alcuni tra i più esilaranti: “L’inferno me lo immagino così: #instagramdown #whatsappdown #facebookdown”, “Per fortuna che ho fatto stamattina gli auguri ai vari Francesca/Francesco”, “Io che devo videochiamare mia mamma per chiederle come si fanno gli spaghetti con il soffritto”, “A mali estremi. Vi dico solo che avevo ancora il mio ex come immagine profilo su Twitter”.

“Come farà Salvini a scrivere che ha PERSO OVUNQUE?”, “Ma esattamente chi non ha Twitter cosa sta facendo da un’ora a questa parte?”, “E poi c’è chi non vi lascia mai down…Pornhub”, “Calmatevi, quell* che vi piace non può contattare nessuno se è tutto in down”, “Però ora basta, il gioco è bello quando dura poco”, “Io che mi godo lo spettacolo della gente che sclera per un paio d’ore senza Whatsapp, Instagram e Facebook”.

“Sto usando #imessage per la prima volta dopo 25 anni.. sono emozionatissimo!!”, “Mi sono appena accorta di quanto sia vuota la mia vita”, “Mark tutto bene? Controlla bene quei fili lì in alto e le connessioni”, “Meraviglioso: Facebook per scusarsi del down deve scrivere un tweet. Già, le scuse di FB su Twitter”, “Ma per fortuna che Twitter funziona raga che stasera il #gfvip non lo posso mica vedere senza commenti”.

“Sto addirittura utilizzando Telegram, che di solito lo utilizzo solo per mandare le foto con una qualità migliore Quindi, rendiamoci conto!”, “Io, asociale nell’anima, che mi godo questa inaspettata pausa dagli esseri umani”, “Io che continuo a ricaricare Instagran e Whatsapp scordandomi ogni volta che quello là si starà grattando le pal*e mentre noi moriamo di noia”.

“Il #whatsappdown #instagramdow e #facebookdown più lungo della storia cari twitterini”, “Noi italiani che aspettiamo che Zuckerberg faccia ripartire i nostri amati social per riavere una vita sociale”, “Stesso posto, stesso bar. Benvenuti in un nuovo appuntamento di: Quelli che aprono Twitter solo per vedere se Facebook è down”.

“Che pace! Grazie a #instadown #facebookdown e #whatsappdown ho capito che rimpiango tantissimo la SIP, e quasi quasi anche il duplex. (Per i giovani, la sip è la vecchia compagnia telefonica precedente Telecom)”, “Whatsapp e Instagram non funzionano. Almeno non mi cag* nessuno con una ragione!”.

“Un ultimo sguardo al mio profilo Instagram… tanto, non mi piaceva, era fatto male con delle foto orrende AhAhAhAhAh”, “Mi farò una ragione di non sapere più che fanno i miei amici delle elementari”, “E stupidi noi ad avere in promozione 50GB di internet e non gli SMS”, “Raga comunque son passate quasi 3 ore. Non oso immaginare il delirio negli uffici di Zuckerberg”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823