Terence Hill, commozione per l’ultimo ciak nei panni di "Don Matteo": è la fine di un’era

Terence Hill, commozione per l’ultimo ciak nei panni di “Don Matteo”: è la fine di un’era

Daniela Vitello

Terence Hill, commozione per l’ultimo ciak nei panni di “Don Matteo”: è la fine di un’era

| 21/09/2021
Terence Hill, commozione per l’ultimo ciak nei panni di “Don Matteo”: è la fine di un’era

L’addio dopo 22 anni, 13 stagioni e 259 episodi

  • L’attore ha girato la sua ultima scena a Spoleto
  • I ringraziamenti del produttore e il saluto di Frassica e Insinna
  • Ecco perchè Terence Hill ha deciso di lasciare la serie e passare il testimone a Raoul Bova

 “22 anni, 13 stagioni e 259 episodi. Grazie mille”. Terence Hill ha salutato per sempre “Don Matteo” e, mentre i fan non riescono ancora a capacitarsi di questa sua uscita scena definita, ha girato la sua ultima scena nei panni del prete più longevo della tv. E’ la fine di un’era, indubbiamente. L’attore aveva confermato l’addio lo scorso giugno. Al suo posto, arriva Raoul Bova che a partire dal quinto episodio della tredicesima serie interpreterà Don Massimo. L’ultimo ciak di Terence Hill è andato in scena nella chiesa di Santa Eufemia a Spoleto. La serie tv è prodotta da Lux Vide di Luca e Matilde Bernabei in collaborazione con Rai Fiction.

L’ultimo ciak di Terence Hill nei panni di ‘Don Matteo’

“Terence Hill ha presto il suo mito ad un personaggio per 20 anni”

“È in questa occasione che Lux Vide e Rai Fiction vogliono semplicemente dire GRAZIE: grazie a Terence Hill per la dedizione e la fedeltà con cui ha prestato il suo ‘MITO’ ad un personaggio che è entrato per 20 anni con gentilezza nelle case di tutti gli italiani, dando sempre una parola di speranza – si legge in una nota – Grazie per l’umiltà con cui lui stesso ha sempre ringraziato tutti per il lavoro fatto in questi 20 anni, segno della grandezza della sua persona. Un uomo intelligente e umile che ha sempre messo al centro il lavoro di squadra e il suo amore per Don Matteo, la serie più amata dagli italiani. Grazie perché è stato come un grande padre che in questi anni ci ha permesso di crescere e di sbagliare… perché con il suo mito ci proteggeva e ci permetteva di avere sempre l’affetto del pubblico”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Terence Hill nei panni di ‘Don Matteo’ (Foto Instagram)

Il produttore: “Consapevoli dell’eredità dell’eredità che Terence ci lascia”

“È vero, Terence ci lascia – ha affermato Luca Bernabei, produttore della serie – ma vogliamo interpretare questa frase non in senso negativo ma anche e soprattutto in senso positivo. Vogliamo pensare all’eredità che Terence ci lascia in termini appunto di dedizione, fedeltà e soprattutto di amore per DON MATTEO e per tutti i telespettatori che in questi 20 anni ci hanno seguito. Oggi dobbiamo essere all’altezza del mito che non ci lascia ma come un padre ci guarda da lontano e ci osserva crescere. Consapevoli dell’eredità di Terence, abbiamo il dovere di impegnarci ancora di più e di portarla avanti con la massima dedizione e responsabilità. Lo dobbiamo ai milioni di italiani che guardano la serie e a Terence. A lui vogliamo dire ancora una volta…GRAZIE TERENCE HILL”.

Terence Hill nei panni di Don Matteo

Perché Terence Hill lascia “Don Matteo”

Lo scorso giugno, in un’intervista al “Corriere della Sera”, Terence Hill ha spiegato ha deciso di lasciare la serie: “Avevo voglia di dedicare più tempo alla mia vita privata: ora voglio fare un lungo viaggio con la famiglia in America e, nel prossimo maggio, voglio finalmente fare il Cammino di Santiago de Compostela. Sono orgoglioso della scelta che è stata fatta per il mio successore”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823