Cantava "sole cuore amore", ecco cosa fa oggi Valeria Rossi

Cantava “sole cuore amore”, ecco cosa fa oggi Valeria Rossi

Daniela Vitello

Cantava “sole cuore amore”, ecco cosa fa oggi Valeria Rossi

| 02/09/2021
Cantava “sole cuore amore”, ecco cosa fa oggi Valeria Rossi

Nellestate di 20 anni imperversava il suo tormentone “Tre parole”

  • “Tutto durò due anni, piuttosto rocamboleschi”
  • La cantante non si è fatta travolgere dal successo
  • “Era un labirinto in cui ci si poteva perdere”
  • Oggi ha cambiato radicalmente vita

L’estate di 20 anni fa fu contrassegnata, musicalmente, dal tormentone “Sole cuore e amore”. Una canzone semplice, diretta, orecchiabile che aveva tutte le carte in regole per restare scolpita nella memoria a tempo indeterminato. Valeria Rossi, la cantante di “Tre parole” (questo il nome del brano che vendette 100mila copie, ndr.), oggi ha cambiato vita e si racconta in una lunga intervista al quotidiano “La Repubblica”.

Valeria Rossi (Foto Instagram)

“Non avevo esperienza dei meccanismi di show business”

“Non ne sapevo nulla di televisione, di radio, di promozione, non avevo idea di cosa fossero i ‘bagni di folla’. Ero un’autrice non una performer, non avevo alcuna esperienza dei meccanismi di show business, era tutto nuovo per me. Ero ovviamente contenta all’inizio, molto sorpresa ma anche molto divertita da quello che stava accadendo”, ricorda la Rossi che nel 2001 vinse il Festivalbar tra le Nuove Proposte.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Valeria Rossi (Foto Instagram)

“Tutto durò due anni, piuttosto rocamboleschi”

“Capii abbastanza presto che tutto stava prendendo dimensioni anomale e capii che se non stavo attenta avrei perso completamente il controllo su me stessa e sulla mia vita – prosegue – Tutto durò due anni, piuttosto rocamboleschi dal punto di vista professionale. Perché alla fin fine era una professione inventata, anzi è difficile anche chiamarla professione, io ero un’autrice e sapevo ben poco di palcoscenici”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Valeria Rossi (Foto Instagram)

“Avevo la testa sotto la superficie, era difficile guardare su”

“Per me fu un’estate completamente fuori dall’ordinario – racconta – E successe tutto insieme, il disco lo avevamo fatto uscire in primavera e all’improvviso letteralmente esplose. Quindi fu un’estate in immersione, nel senso che ero metaforicamente sott’acqua, totalmente travolta dalle cose che dovevo fare, promozione, interviste, televisioni, radio, tantissime cose arrivate all’improvviso che cambiavano completamente lo scenario della mia vita. Avevo la testa sotto la superficie, era difficile guardare su”.

Valeria Rossi (Foto Instagram)

“Era un labirinto in cui ci si poteva perdere”

Nonostante ciò, Valeria Rossi è riuscita a non farsi travolgere dal successo e, soprattutto, a non perdere la testa. “Credo mi abbia ancorato a terra il fatto di essere sempre psicologicamente un po’ fuori dal vortice, come nell’occhio del ciclone in cui tutto è calmo – spiega – Ero una sorta di osservatore, un po’ distante dalle cose, e questo mi ha salvato. Quando ne sono uscita ho potuto riprendere il filo, quello era un labirinto in cui ci si poteva perdere”.

Valeria Rossi (Foto Instagram)

“Oggi sto vivendo la mia stagione migliore”

La cantante descrive la Valeria Rossi di 20 anni fa e quella di oggi: “Dopo aver scavato a fondo dentro di me e dopo esser giunta, infine, a trovare le mie risorse interiori, sto di fatto vivendo quella che ritengo essere la mia stagione migliore, che in parte corrisponde al sentirsi funzionale alla crescita dell’altro. Nel 2001 ero una ragazza che inconsciamente sapeva di poter dare tanto e che man mano, a furia di tentativi, nel corso del tempo ha capito come farlo. Ovviamente si parte, e si torna, sempre al cuore”.

Valeria Rossi (Foto Instagram)

Cosa fa oggi Valeria Rossi

Dopo “Tre Parole”, “ho ripreso i libri della prima laurea, in diritto, ho fatto un concorso e sono stata assunta come ufficiale dello stato civile, redigo gli atti che afferiscono ai mutamenti di status delle persone. Ogni giorno ho a che fare con le vite delle persone, avevo voglia di andare nella pratica, nel concreto. E ora sto facendo una formazione specifica, in counseling a mediazione corporea. Provare a portare le persone ad ascoltare il proprio corpo, stabilire una relazione d’aiuto che sia psicologica ma che non trascuri il corpo e lo inserisca nella terapia”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823