Mostra il lato B davanti alla Cattedrale di Noto: "Capre! Paesi piccoli, emancipazione zero"

Mostra il lato B davanti alla Cattedrale di Noto: “Capre! Paesi piccoli, emancipazione zero”

Daniela Vitello

Mostra il lato B davanti alla Cattedrale di Noto: “Capre! Paesi piccoli, emancipazione zero”

| 24/08/2021
Mostra il lato B davanti alla Cattedrale di Noto: “Capre! Paesi piccoli, emancipazione zero”

L’esibizionista identificato e multato di 10mila euro

  • Si tratta del sexworker Fabrizio Santamaria che su Twitter si vanta del suo gesto
  • “Io denunciato per atti osceni in luogo pubblico. Ora posso ritenermi consacrato nel vero mondo del p*rno?”
  • Poi rispondendo ad una curiosa dice: “Ma sono capre qui [a Noto, ndr.] che vuoi che capiscano”

Nelle scorse ore, sui social, è diventata virale una foto che ritrae un giovane inginocchiato, di spalle e con i pantaloni e gli slip abbassati, sulla scalinata della Cattedrale di Noto intento a mostrare il lato B. Lo scatto ha suscitato l’indignazione generale.

L’esibizionista che si è dilettato a “profanare” il gioiello barocco scoprendo le natiche è stato identificato e multato. A riportare la notizia è l’agenzia di stampa Ansa che svela anche l’importo della sanzione ricevuta dal giovane, ovvero 10mila euro.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Fabrizio Santamaria (Foto Twitter)

“Denunciato per atti osceni in luogo pubblico”

“Un turista di 37 anni, residente a Milano ma di origini calabresi, la sera del 17 agosto è salito sulla scalinata della Cattedrale di Noto, in pieno centro storico, e si è abbassato i pantaloncini mostrando i glutei – racconta l’Ansa – Per l’uomo, che si è fatto scattare una foto e l’ha postata sul proprio profilo Instagram, è scattata una denuncia per atti osceni in luogo pubblico e una sanzione di 10 mila euro. Il turista è stato identificato ieri dalla polizia”.

Il tweet di Fabrizio Santamaria

L’esibizionista se ne infischia della multa

“Il turista di 37 anni, residente a Milano ma di origini calabresi” altri non è che il sexworker Fabrizio Santamaria che nei giorni scorsi era in vacanza a Noto e che sul suo account Twitter ha ancora la foto dello scandalo. L’uomo non è per nulla pentito del suo gesto e addirittura se ne vanta. “Sono appena stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico. Ora posso ritenermi consacrato nel vero mondo del p*rno?”, scrive in un tweet.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Fabrizio Santamaria (Foto Twitter)

Santamaria: “Sono paesi piccoli. Cultura emancipazione zero”

“E sempre sul noto social network ha risposto ad alcuni fan – si legge sul sito “Biccy” – A chi gli ha chiesto se si fosse stupito Fabrizio Santamaria ha risposto ‘no, adoro’, mentre ad una ragazza che era curiosa se lo avessero beccato in flagranza di reato, ha replicato: ‘Ma sono capre qui [a Noto, ndr.] che vuoi che capiscano. Sono paesi piccoli. Cultura emancipazione zero”.

Il botta e risposta tra Fabrizio Santamaria e alcuni internauti

Il caso di Modica

Il sexworker calabrese non è l’unico che in questi giorni si sta “divertendo” in questo modo. A quanto pare, è diventato di moda farsi immortalare in pose oscene davanti a monumenti e chiese. Nei giorni scorsi, è stato registrato un caso analogo a Modica, davanti alla chiesa del Soccorso, denunciato sui social da uno dei componenti della giunta comunale.

Lo stesso sindaco Ignazio Abbate ha deprecato l’accaduto. “Non ho voluto commentare subito la foto perché volevo prendermi qualche giorno per riflettere e capire il da farsi – ha dichiarato – Alla fine abbiamo deciso di tutelare la moralità e il buon nome della Città dando mandato al nostro ufficio legale di agire nelle sedi opportune contro questo turista. Abbiamo preso questa decisione per scongiurare anche qualsiasi altro goliardico tentativo di imitazione, cosa per altro già vista sui social. La libertà di espressione è la base della nostra società democratica ma a tutto c’è un limite. Certi atteggiamenti sono intollerabili e non possono passare impuniti”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823