Piera Maggio diffida "Quarto Grado": "Non nominate più né me né mia figlia"

Piera Maggio diffida “Quarto Grado”: “Non nominate più né me né mia figlia”

Daniela Vitello

Piera Maggio diffida “Quarto Grado”: “Non nominate più né me né mia figlia”

| 21/06/2021
Piera Maggio diffida “Quarto Grado”: “Non nominate più né me né mia figlia”

La mamma di Denise contro il programma di Rete 4

  • A Piera Maggio non sono andate giù le dichiarazioni di Carmelo Abbate
  • “Ci si riserva di querelare il programma e gli autori”
  • Dopo la puntata, la donna aveva mostrato il messaggio infuocato inviato a Gianluigi Nuzzi

Piera Maggio non vuole che il programma “Quarto Grado” continui a parlare del caso della scomparsa della figlia Denise. La mamma della piccola scomparsa da Mazara del Vallo l’1 settembre 2004 ha diffidato la trasmissione. Ad annunciarlo è lei stessa sui social.

Denise Pipitone (Foto da video)

“Ci si riserva di querelare il programma e gli autori”

“Si diffida il programma Quarto grado a non trattare più il caso di mia figlia, né a citare il mio nome o quello di mia figlia a causa delle continue, reiterate frasi offensive nei miei confronti affermate con veemenza inopportuna, senza contegno, da parte di Carmelo Abbate e senza nessuna presa di distanza da parte di Nuzzi, dimostrando al contrario, un plateale atteggiamento di parte e non certamente garantista – scrive la donna – Ci si riserva di querelare il programma e gli autori che consentono questo scempio delle vittime di un reato”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Gianluigi Nuzzi (Foto da video)

Le dichiarazioni di Carmelo Abbate

A Piera Maggio non sono andate giù le dichiarazioni rilasciate da Carmelo Abbate durante la puntata andata in onda venerdì scorso. Il giornalista ha difeso a spada tratta Anna Corona e la figlia Jessica Pulizzi. La posizione della prima, ricordiamo, è stata archiviata, mentre Jessica è stata assolta in tutti e tre gradi di giudizio. “Non sarò mai complice di questo processo mediatico a loro carico – ha affermato Abbate a “Quarto Grado” – Come vi permettete di dire che hanno commissionato il rapimento? Cosa doveva pensare Jessica vedendo il padre (Pietro Pulizzi, ndr.) infrattato con un’altra donna (Piera Maggio, ndr.)? Il paese mormora, lui giura di non avere un’amante, ma questa donna resta incinta. Jessica cosa doveva pensare della signora che le ha distrutto la famiglia?”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Carmelo Abbate (Foto da video)

Piera Maggio ha mostrato il messaggio inviato a Nuzzi

Venerdì scorso Piera Maggio si era scagliata come una furia contro il programma di Rete 4. La mamma di Denise aveva condiviso sui social lo screenshot del messaggio inviato a Gianluigi Nuzzi, conduttore di “Quarto Grado”.

“VERGOGNOSO – recitava il messaggio – Signor Nuzzi, ma a lei le pare onesto il comportamento schifoso usato nei miei confronti dal suo collega Abbate, nei miei confronti? E lei che lo fa parlare con tutta tranquillità. Ma come vi sentite a far denigrare una madre a cui le è stata rapita una bambina, cercando di giustificare la violenza. Ma cosa ne sapete di me, ma come vi permettete a giudicarmi e a farmi giudicare pubblicamente senza sapere. Ma secondo il suo parere di padre e di genitore, se questo venisse fatto ad una persona a lei cara, lei lo accetterebbe? Tutto questo è di uno squallore vergognoso. Non sapete nulla realmente della mia vita e mi fate passare per una donna frivola, leggera e senza sentimenti. Vergogna no? Cordiali saluti Piera Maggio”.

Piera Maggio con la figlia Denise (Foto da video)

Piera Maggio: “Non fate gli auto-detective”

Ieri, invece, Piera Maggio ha invitato le persone via Twitter a non improvvisarsi detective e a lasciare lavorare in pace la Procura. “Bisogna NON fare gli auto-detective, e far lavorare in pace le persone preposte in questo momento senza creare ulteriore confusione. Questo non è un gioco! L’aiuto al caso si può fornire in diverso modo senza esagerare. Non siate pedine del fallimento di altri”, ha scritto.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823