Come sta Silvio Berlusconi: "Alle prese con il long Covid"

Come sta Silvio Berlusconi: “Alle prese con il long Covid”

Daniela Vitello

Come sta Silvio Berlusconi: “Alle prese con il long Covid”

| 14/05/2021
Come sta Silvio Berlusconi: “Alle prese con il long Covid”

Allarme per le condizioni di salute del Cavaliere

  • Lo scorso 11 maggio è stato nuovamente ricoverato al San Raffaele
  • Che cos’è il “long Covid”
  • Berlusconi parlò così del virus: “Credevo di non farcela”

Destano preoccupazione le condizioni di salute di Silvio Berlusconi, ricoverato nuovamente l’11 maggio all’ospedale San Raffaele di Milano. Stando a quanto riporta “Il Sole 24 Ore”, il leader di Forza Italia soffre di un’infezione intestinale che potrebbe essere una conseguenza del Covid da lui contratto nei mesi scorsi. Il Cavaliere aveva lasciato il San Raffaele il primo maggio dopo un lungo ricovero.

Silvio Berlusconi (Foto Instagram)

Il Cavaliere alle prese con il “long Covid”

Poi questo nuovo problema di salute che sarebbe riconducibile al cosiddetto “long Covid”, termine con cui si fa riferimento agli strascichi che il virus lascia in alcune persone contagiate anche dopo la guarigione. Tra questi sintomi, figurano debolezza, difficoltà del linguaggio, senso di ottundimento e tachicardia, che possono avere conseguenze su organi come polmoni, cuore, reni e appunto intestino.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Silvio Berlusconi con la figlia Marina, la fidanzata Marta Fascina e il barboncino Dudù (Foto Instagram)

Berlusconi dopo il coronavirus: “Non credevo di farcela”

Durante un intervento a “DiMartedì”, lo scorso novembre, Silvio Berlusconi aveva parlato della sua esperienza personale con il coronavirus. “Francamente non credevo di farcela – aveva svelato – Devo dire che è stata una delle esperienze più sofferte della mia vita. Per questo mi sento vicino a tutti gli italiani che sono stati toccati profondamente da questa tremenda malattia”. 

Silvio Berlusconi (Foto Instagram)

“Sapere che i miei figli e i miei nipoti si erano ammalati, mi ha fatto stare male”

In un’intervista rilasciata al “Corriere della Sera” lo scorso settembre, il leader azzurro aveva invece confidato che la sua maggiore preoccupazione era per lo stato di salute dei suoi familiari, anche loro contagiati dal virus. “L’angoscia di sapere ammalati i miei figli e positivi anche i miei nipoti, che sono ancora dei bambini, è forse la cosa che mi ha fatto stare più male – aveva dichiarato – Per questo mi sento vicino al dolore di tante famiglie che, come la mia, sono state provate da questo terribile morbo. Ancora di più mi sento vicino a chi ha perso una persona cara”. 

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823