“E’ così che passiamo la quarantena”, sesso a tre per strada: tra i denunciati una palermitana

Daniela Vitello

“E’ così che passiamo la quarantena”, sesso a tre per strada: tra i denunciati una palermitana

| 31/03/2020
“E’ così che passiamo la quarantena”, sesso a tre per strada: tra i denunciati una palermitana

Giravano filmini porno amatoriali per strada in barba alle restrizioni in atto ai fini del contenimento del coronavirus. E’ accaduto tra Rimini e Bellaria e una segnalazione giunta a RiminiToday ha permesso  alla Polizia Stradale di risalire in poche ore ai trasgressori: un 38enne riminese, una 22enne di Frosinone e una 21enne palermitana.

I tre esibizionisti si dilettavano in performance hard all’aperto che poi finivano sul web. Una di queste scene a luci rosse condita da insulti agli agenti e alle persone che restano a casa per il bene comune è stata girata davanti al comando della Municipale.

Google News
Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Una di queste scene a luci rosse condita da insulti agli agenti e alle persone che restano a casa per il bene comune è stata girata davanti al comando della Municipale. “E’ così che passiamo la quarantena: s*****do davanti alla polizia. Sbirri di m****a!”, dicono i tre in un inglese incerto.

Dopo aver individuato parte della targa dell’auto usato dai tre, gli agenti si sono presentati alla porta della villetta in cui vivono. Ad aprire è stato il padre del ragazzo che, incredulo, ha commentato: “Ho un figlio scemo, lo volevo buttare fuori di casa”.

Portati al comando della Stradale, i tre ragazzi hanno ammesso di aver girato almeno 6-7 scene al giorno sostenendo però di non ricordarsi se i video risalgano a prima o dopo l’8 marzo quando la città è stata messa in lockdown. Spetterà adesso agli inquirenti accertare le date esatte in cui sono stati girati.

Nel frattempo, i tre si sono beccati una denuncia a piede libero per atti osceni in luogo pubblico, oltraggio a pubblico ufficiale, diffamazione a mezzo stampa oltre a un lungo verbale per le violazioni commesse al Codice della Strada.  Ai reati contestati si aggiungerà probabilmente la violazione delle misure stabilite dal decreto governativo sul contenimento del contagio da coronavirus.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823