In ufficio? Mai prima delle 10 del mattino. Lo dice una ricerca

Daniela Vitello

In ufficio? Mai prima delle 10 del mattino. Lo dice una ricerca

| 06/09/2016
In ufficio? Mai prima delle 10 del mattino. Lo dice una ricerca

Buone notizie per i più pigri, specie per chi la mattina fatica ad alzarsi presto per andare a lavorare. Secondo una ricerca dell’Università di Oxford, cominciare la giornata lavorativa prima delle 10 provoca solo stress e riduce la produttività.

Come riporta “La Repubblica”, l’indagine condotta da Paul Kelley mette in luce come l’orario più diffuso nelle aziende, ovvero dalle 9 alle 17, non sia affatto sincronizzato con le esigenze dell’organismo degli under 55. E tutto ciò con ripercussioni negative non solo sulla produttività, ma anche sull’umore e sulla salute mentale.

Google News
Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

I rischi per la salute sono seri e spaziano dall’aumento di peso al calo delle difese immunitarie, dalla perdita di memoria all’abbassamento della soglia di attenzione. “Per questo sarebbe necessario – sostiene lo studioso – fare una grande rivoluzione e rispettare l’orologio biologico delle persone nell’organizzare l’attività professionale”.

Il discorso vale anche per i ragazzi che vanno a scuola. Kelley è convinto che spostando l’orario di inizio delle lezioni più avanti si migliorerebbero le prestazioni degli studenti del 10 per cento. Alcuni test -hanno rilevato che i ragazzini di 10 anni sono poco concentrati prima delle 8,30, mentre i sedicenni ottengono migliori risultati dopo le 10 e gli universitari dalle 11 in poi.

“E’ un’importante questione sociale – conclude Kelley –  Se i dipendenti iniziano a lavorare prima delle 10 sono stanchi, demotivati. Nella nostra società ci sono molte persone che soffrono di carenza di sonno. In questo modo si danneggia la salute. Anche cuore e fegato si adattano male a questi ritmi. Non si può influire in modo negativo sull’orologio biologico e non è possibile adattarsi all’imposizione di svegliarsi a una determinata ora del giorno. Succede anche negli ospedali e nelle carceri. Gli individui vengono svegliati per mangiare cibo che in quel momento non vogliono. La carenza di sonno è una tortura”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823