La scappatella con l'insegnante è il sogno erotico degli italiani - Perizona Magazine

La scappatella con l’insegnante è il sogno erotico degli italiani

Redazione Perizona

La scappatella con l’insegnante è il sogno erotico degli italiani

| 08/10/2014
La scappatella con l’insegnante è il sogno erotico degli italiani

Terminata l’estate, si torna a scuola tra libri, dispense e lezioni. Un’altra stagione di interrogazioni e compiti in classe è da poco iniziata e, come sempre, c’è chi non vede l’ora che sia di nuovo giugno e chi, invece, è contento di iniziare il nuovo anno scolastico. Tra questi rientrano sicuramente le mamme e i papà italiani, che quest’anno si riscoprono amanti della scuola ma, soprattutto, dei professori.

È quanto risulta dal sondaggio condotto da AshleyMadison.com, il celebre sito di incontri extraconiugali che “sale in cattedra” per rivolgersi all’utenza nostrana con un’indagine sui desideri sessuali degli italiani al rientro dalle vacanze. Il risultato premia il “corpo docenti”: tra le fantasie erotiche dei 24.319 membri intervistati spicca l’avventura clandestina con l’insegnante dei propri figli, lo dichiarano il 79% delle donne e il 67% degli uomini.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Questa volta sono i docenti italiani a ricevere le pagelle dai genitori dei propri studenti. Dieci e lode per i professori del liceo, con il 43% delle preferenze totali, al secondo posto l’insegnante di scuola media (28%), mentre il maestro elementare popola i sogni a luci rosse del 19% degli utenti. Ultima nota di merito per il docente universitario, desiderato dal restante 10%.

Dal sondaggio emergono anche le discipline che più accendono l’immaginazione degli italiani: al primo posto spiccano le materie umanistiche: docenti di letteratura, filosofia e storia “promossi” dal 32% degli intervistati; il 28%, invece, sogna un tête-à-tête con l’insegnante di lingue, mentre un insospettabile 22% chiama in causa persino i professori di religion​e​​; i​l 12% si immagina in palestra per un movimentato dopo scuola con l’insegnante di educazione fisica e il restante 6% è attratto dalle materie scientifiche, dichiarando che farebbe volentieri “i conti” con il carattere notoriamente inflessibile dell’insegnante di matematica.

“Il professore è stato molte volte rappresentato come una figura attraente, intelligente, timida, spesso anche burbera o severa – commenta Noel Biderman, CEO e fondatore di AshleyMadison.com – Basti pensare a quanto vario è il repertorio di interpretazioni cinematografiche, da Harrison Ford nei panni dell’avventuroso Professor Indiana Jones a Jeremy Irons che diventa il pacato Professor Humbert Humbert in Lolita, fino a Jhonny Depp, l’ambiguo Prof. Frank Tupelo nel film The Tourist. L’insegnante costituisce una personalità che accende le fantasie di chi immagina di scoprire un amante passionale dietro un atteggiamento distaccato”.

Per il 37% delle donne sono il fascino e la brillantezza a far scattare la scintilla già dal primo giorno di scuola; il 29% è rapito dall’aspetto elegante e acculturato del professore, mentre il 21% non resiste a quell’aura di severità e autorevolezza che il ruolo trasmette. Solo il 19% sembra essere interessato esclusivamente al suo aspetto fisico.

Per gli uomini, invece, il risultato è quasi unanime: il 78% predilige il fisico alla mente, complice probabilmente il retaggio tutto italiano del cinema anni ’70, che ha intrigato un’intera generazione con le avventure sexy-comiche dell’ammaliante Edwige Fenech nel ruolo della professoressa prosperosa, protagonista delle pellicole L’insegnante (1975), L’insegnante va in collegio (1978) e L’insegnante viene a casa (1978). Per il 16% dei papà il sogno proibito riguarda, invece, il carattere riservato di alcune docenti, dietro al quale gli uomini vedono una sorta di “sensualità segreta” da scovare. Il 6%, infine, è attratto dall’aspetto intellettuale e colto della professoressa, un’arma di seduzione improbabile che, tuttavia, in qualche caso sembra far scaturire il desiderio di conquista maschile.

Vi state ancora chiedendo il motivo di tutte quelle auto parcheggiate in seconda fila all’uscita da scuola?

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823