“Taci miserabile!” Giannino contro i baroni

Senza categoria
12 Commenti 7.338 volte

All’antimeeting organizzato lo scorso 9 febbraio a Milano dalla lista ‘Fare per fermare il declino”, Oscar Giannino è stato protagonista del racconto di un aneddoto che ha rappresentato il trampolino di lancio per un’invettiva contro i baroni delle università italiane.
Livesicilia vi mostra il video del monologo.

di admin 18 febbraio 2013



12 Commenti

  1. continuo a vomitare (ex vomitai)

    18/02/2013 at 15:55

    Grande Oscar, qualcuno che dice apertamente le cose come stanno, supportandole con dati e informazioni vere e non inventate.
    Io voto Fare…non c’è dubbio!

  2. Franco

    18/02/2013 at 16:55

    voterò Movimento 5 stelle ma vorrei che anche gente come lui andasse al parlamento. se è davvero onesto come dice e rifiuta i rimborsi che ben venga. l’Italia ha solo da guadagnare da gente così

    • epi

      18/02/2013 at 17:38

      se non lo voti come fa ad entrarci

    • giuseppe p.

      18/02/2013 at 23:50

      la mia non è assolutamente polemica verso l’intenzione di voto di Franco ma soltanto un sorta di riflessione ad alta voce. Sono un elettore di centro destra schifato dal centro destra e preoccupato da una eventuale vittoria del centro sinistra alla quale riconosco una idea di stato “monstre” nelle sua dimensione e nei suoi costi. L’idea di FARE, per quello che ho letto e sentito, mi soddisfa per il suo intento di snellire lo stato e ridurre la spesa pubblica, con un programma fatto da “cervelli” che hanno fatto carriera all’estero dove il merito conta più della tessera e dove hanno potuto confrontarsi con sistemi che possono, devono essere importati nel nostro paese. A ciò si aggiunga le proposte tipicamnet “grilline” di limite ai mandati e rifiuto al finanziamento pubblico. A questo punto votare Grillo mi sembra un minus…ma è solo una opinione personale

  3. michele

    18/02/2013 at 17:17

    peccato che a Trapani ti aspettavamo….ma hai dato buca…ti volevamo proprio sentire

  4. honhil

    18/02/2013 at 18:09

    Giannino dice di avere “una passione sfrenata per i tessuti pregiati” e ancor di più per i gilet. Inoltre ama definirsi Gandhiano, liberista e dandy. Eppure, è pronto “a collaborare con la sinistra”. Verrebbe da dire chiamate la Neuro, per i suoi incipienti sintomi dello sdoppiamento della personalità. Tuttavia, per quel “Taci miserabile!” promesso, da ripetere come un mantra in Parlamento contro uno dei baroni delle università italiane, meriterebbe di poterlo fare. Dato che l’oggetto del suo possibile bersaglio vi sarà di sicuro.

  5. Chiddici?!?

    18/02/2013 at 18:28

    L’unica cosa che “stona” con la figura di dandy, gandhiano e liberista che intende proporre di sé Giannino è il piglio da arruffa-popolo con il quale arringa la folla. Lo so: così fan tutti. Ma per quelli (e sono la quasi totalità!) che si professano “differenti” dagli altri candidati/partiti, almeno in questo potrebbero tentare di distinguersi.

  6. Burocrazia sovrana

    18/02/2013 at 21:52

    Bravo Oscar…
    Non solo protesta, ma proposte chiare, concrete e condivisibili.
    Avrai il mio voto.

  7. Scloditz double

    18/02/2013 at 23:08

    Lo voto

  8. renato

    19/02/2013 at 14:40

    Da sempre simpatizzo per la sinistra..oggi queste categorie hanno meno significato,ma sicuramente le idee di Giannino sono condivisibili

  9. renato

    19/02/2013 at 15:02

    Ma a quale ateneo si riferiva???

  10. stefano

    24/02/2013 at 17:34

    Giannino è solo un farabutto imbroglione che dice di essere quello che non è.
    Se la prende con i baroni dell’Università ma si vanta di avere tre lauree (che neanche ha).
    E’ un bugiardo compulsivo da ricoverare in clinica di disintossicazione da minchiate.
    E c’è pure chi lo vota….il nostro è veramente un paese ridicolo.

Lascia un Commento