Emma Marrone e gli ex: “Il figlio di Marco Bocci mi chiama ‘zia’”

0 Commenti 8.029 volte
clicca sull'immagine per vedere la gallery

Ospite de “L’Intervista”, in onda in seconda serata su Canale 5, Emma Marrone si confessa a Maurizio Costanzo. Il conduttore fa riferimento ai suoi ex fidanzati dai nomi celebri: da Stefano De Martino a Marco Bocci fino a Fabio Borriello, fratello del calciatore Marco.

La cantante salentina non si sottrae alla domanda e risponde a cuore aperto: “Non ho nulla da nascondere. Come tutte le ragazze normali, ho delle relazioni che poi finiscono. Con Stefano De Martino non ci vediamo, lui ha la sua vita, io la mia. Nell’ultima edizione di Amici abbiamo lavorato insieme nello stesso programma ma con molta tranquillità. Con Marco Bocci ho un rapporto meraviglioso, ci sentiamo. Ho avuto il piacere di conoscere la moglie Laura Chiatti. Siamo diventate molto amiche, ci scriviamo spesso. Laura ha avuto il piacere di presentarmi i loro figli Enea e Pablo. Ogni tanto mi manda anche i video in cui addirittura Enea mi chiama zia Emma e queste sono le cose belle della vita. Le persone non si scelgono, le persone arrivano. Io non vivo la mia vita in base a quello che devono pensare anche gli altri. Vorrei, però, far passare il concetto che come le storie finiscono per gli altri finiscono anche per me. Vorrei andare avanti. Della mia vita privata e dei miei sentimenti, non ne parlerò mai. Adesso, non sono innamorata, non m’è capitato. Non ci sto neanche pensando. In questo momento, sto bene da sola. E’ da un po’ di tempo che sto da sola. Anche se un limone ogni tanto ci starebbe bene”.

Emma stoppa il filmato solo quando si tratta di parlare del cancro contro il quale ha combattuto sino a qualche anno fa. “Mi ha fatto tanto male – dice – Non voglio leggere più quella parola. Mi mette ancora tanta paura. L’ultimo intervento l’ho subito tre anni fa. La prevenzione, gli esami sono necessari. Tutto il resto lo vorrei dimenticare”.

GUARDA IL VIDEO

di Daniela Vitello 17 febbraio 2017


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *