11 settembre, dodici anni dopo per non dimenticare

Senza categoria
0 Commenti 29.721 volte

Come ogni anno, New York si ferma per ricordare le vittime dell’attentato che, nel 2001, provocò il crollo delle Torri Gemelle e migliaia di morti. Alle 8.46 ora locale, le 14.46 in Italia, a Ground Zero – nel cuore di Manhattan – è calato il silenzio. Esattamente a quell’ora, dodici anni fa, il primo dei due aerei comandati dalla mano criminale di Al-Qaeda colpì il World Trade Center, ferendo a morte l’America intera. Dopo il tradizionale minuto di silenzio, ha avuto inizio il triste rito della lettura dei nomi delle vittime. Una seconda campana, risuonata alle 9.03 (le 15.03 in Italia), ha ricordato lo schianto del secondo aereo, preannunciando la seconda lettura. Una conta infinita cui erano presenti, tra gli altri, anche l’ex sindaco Rudy Giuliani e l’attuale primo cittadino, Michael Bloomberg. “Le vostre vite sono un tributo a coloro che non ci sono più” ha detto Obama rivolgendosi ai familiari delle vittime. Il presidente Usa ha presenziato alle commemorazioni organizzate alla Casa Bianca e al Pentagono.

di Daniela Vitello 11 settembre 2013





Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *