Forestale in congedo per assistere un parente girava porno a Miami

1 Commento 5.198 volte

Tra il 2014 e il 2015, aveva ottenuto ben 268 giorni di permesso, regolarmente retribuiti, per “gravi motivi familiari”.
In realtà, un 43enne lucano – in servizio presso la guardia forestale dello Stato – ha trascorso 36 giorni del congedo – durante il quale avrebbe dovuto assistere un parente malato – a Miami.

L’uomo non è volato in Florida per una vacanza, ma per girare un film porno. Il caso, come racconta il quotidiano “La Repubblica”, è emerso quando, agli inizi dell’anno, sotto gli occhi dei superiori è arrivato il trailer del film, ancora in vendita sul sito di una pornostar di Las Vegas.

Il filmato ha fatto il giro del web, finendo anche su WhatsApp. Circostanza che ha spinto il diretto interessato a sporgere denuncia contro ignoti. L’uomo, indagato dalla Procura, non ha mai negato di essersi recato a Miami ma si è giustificato sostenendo di essere stato adescato da due eleganti signore nella piscina di un albergo e di non essersi reso conto, data la sua scarsa conoscenza dell’inglese, di “aver appena superato il casting per una produzione hardcore”.

Il gip però non gli ha creduto: “Le circostante di tempo e di luogo (…), gli impegni economici sostenuti dall’indagato, il profilo professionale dell’attrice protagonista, la pubblicazione e pubblicizzazione online, fanno evidentemente ritenere che l’attività sia stata regolarmente retribuita”.

Di qui la sospensione dal servizio per 3 mesi, più un giudizio disciplinare appena aperto. Anche per i suoi superiori quel video “stante le modalità di ripresa, non è da considerarsi ad uso personale, né effettuato senza la sua conoscenza”.

di Daniela Vitello 4 novembre 2016




1 Commento

  1. Lorella

    04/11/2016 at 17:38

    Secondo voi con quell’arnese che si ritrova avrebbe dovuto continuare a fare il forestale?

Lascia un Commento