Ikea lancia per beneficenza il kit per profughi

Senza categoria
3 Commenti 3.949 volte

La casa prefabbricata per profughi di Ikea

L’ultima trovata di Ikea è la “casa per profughi”. Un business dall’intento benefico varato dall’ala no-profit del colosso svedese (l’Ikea Foundation) di concerto con le Nazioni Unite.  Si tratta di un kit per rifugiati di facile assemblaggio che, una volta montato (bastano 4 ore), viene isolato termicamente, può produrre energia elettrica attraverso dei mini pannelli solari ed ospitare sino a 5 persone grazie ad una superficie di 20 metri quadri.

Il risultato finale delle cosiddette “Refugee Shelter” è sicuramente migliore di quello offerto dalle case in lamiera o dalle tende, specie in relazione alle intemperie. Le casette prefabbricate, costruite in collaborazione con l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), hanno una vita di tre anni e sono facili da trasportare. Chissà se l’iniziativa umanitaria di Ikea servirà a rilanciarne l’immagine, dopo gli scandali delle polpette a base di carne di cavallo e dei batteri di feci rinvenuti nelle torte.

 

di Daniela Vitello 29 giugno 2013





3 Commenti

  1. Guido

    29/06/2013 at 15:54

    Anche se la notizia richiede le sue enfatizzazioni, quando si scrive un articolo bisogna sapere di cosa si parla… che cosa c’entra Ikea (che ci consente di arredare case con cifre piu’ che accettabili) con le polpette ed i batteri fecali nelle torte… Ikea ha i suoi sistemi di verifica HCCP che non possono sempre identificare rischi che riguardano i produttori-fornitori dei loro alimenti (confezionati) … se domani trovano del mercurio nei bastoncini Findus che servo a mio figlio forse la colpa è mia che li ho comprati..? Per favore non facciamo sempre i campioni del qualunquismo … è facile sparare alle croce rossa …

  2. francesco

    03/07/2013 at 11:45

    sono da lampedusa dove i profughi li vediamo tutti i giorni una iniziativa eccellente.
    il prezzo si può sapere?

  3. mario

    29/01/2017 at 18:35

    sai interessa all’ acquisto di un a o più unita. qualcuno sa dirmi a chi mi posso rivolgere.
    grazie Mario

Lascia un Commento